Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



martedì 3 settembre 2013

Pomodori al Forno ripieni con Riso e Pezzogna

In seguito alla segnalazione che ci avete fatto, ci siamo accorti che per qualche motivo tecnico, la ricetta dei Pomodori al Forno ripieni con Riso e Pezzogna non è più disponibile. Pubblichiamo nuovamente nella speranza che non sorgano in futuro altri di questi inconvenienti.

Ricette e Salute oggi vi propone un piatto di pesce delizioso e ricco di sapore, la cui parola d'ordine è sempre: "cucina sano". Per mangiar bene con gusto e seguire una dieta sana...eccoci!
Il pesce usato per questo piatto è la pezzogna dal sapore intenso, ma al contempo delicato e non grasso. La prelibatezza delle sue carni è dovuta al fatto che vive in acque profonde (fino a 800 mt) e se avete la fortuna di vederne una in pescheria, non fatevela scappare. Il pesce che ho comprato era di circa 1 kg.,  è difficile trovarne di piccoli, ma visto che era particolarmente fresco, non ho potuto fare a meno di prenderlo.
I tempi di cottura che qui vi presento, sono dunque relativi a questo peso.

Dunque...

Pomodori al forno ripieni con riso e pezzogna 



Ingredienti

300 gr di pezzogna fresca
4 pomodori da riso (circa 1Kg)
4 cucchiai di riso Carnaroli di ottima qualità
1 dente d'aglio
4/5 capperi piccoli di Pantelleria
prezzemolo
sale
olio
4 patate
gomasio

Cominciate con mettere il pesce già pulito al forno. Fate cuocere per circa 20' con sale, prezzemolo ed uno spicchio d' aglio in camicia.  


Fate attenzione, appena vedete che l'occhio è bianco, così come la pelle, tiratelo fuori dal forno e sfilettatene 300 gr circa. E' molto importante che il pesce non cuocia troppo, perché altrimenti si asciugherebbe, mentre voi avete bisogno di questo primo passaggio in forno per poterlo spellare e staccarne la carne dalla lisca. 
Nel frattempo svuotate i pomodori con un cucchiaio, raccogliete la polpa e togliete il liquido senza gettarlo via.  




Frullate la polpa e condite con il sale, un cucchiaio raso di parmigiano ed il prezzemolo sminuzzato. 


Versate il riso, aggiungete a piccoli pezzi i 2/3 della pezzogna sfilettata e mettete da parte il resto.


Disponete i pomodori in una pirofila. Riempiteli con il riso ed all'ultimo aggiungete ad ogn'uno un bel pezzettino di quel pesce che avevate messo da parte. Chiudeteli e spolverateli con abbondante sale. Versate un poco del liquido avanzato del pomodoro, un paio di cucchiai in modo che il fondo non si attacchi alla pirofila e non bruci, giacché non useremo olio per la cottura, ma senza esagerare, perché i pomodori ne liberano parecchio durante la cottura.
Completate con un dente d'aglio, i capperi e mettete in forno a 200° per circa un'ora.

 

Intanto, fate cuocere a vapore 4 patate piccole, condite con il gomasio e una manciata di prezzemolo. Quando saranno quasi cotte tagliatele e mettetele nella pirofila, in questo modo completeranno la cottura insaporendosi ed aiuteranno ad assorbire l'acqua che si è formata nella cottura. Fate gratinare i pomodori con il grill e se è necessario, passate la pirofila sul gas.



Quando i pomodori sono pronti, versateci sopra con generosità, l'olio a filo. Servite su di un piatto e guarnite con qualche patata, una spolverata di prezzemolo fresco tritato ed il condimento della pirofila.

Ecco fatto...


 



Buon Appetito!