Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



sabato 23 giugno 2018

Primo Sabato d'Estate- Colazione all'Aperto!

Buon Sabato Mattina e Buon inizio Estate
da Ricette e Salute!
Approfittate del piacere delle colazioni all'aria aperta,
basta un piccolo spazio, 
per godere di un momento di felice relax.

Buona Colazione!

domenica 22 aprile 2018

Idee per Week End di Gusto

Ricette e Salute vi consiglia un'idea per un Week End di Gusto.
domenica 22 aprile
Al Real Jardìn Botanico di Madrid
dalle 11.30 alle 13.30
L'Olio Extravergine d'Oliva è alla base della Dieta Mediterranea,
e come sapete, anche il pilastro di tutte le nostre ricette.
L'obiettivo di questo laboratorio è quello di conoscerne le origini, le diverse varietà e caratteristiche.
Oltre ad una degustazione, verrà anche effettuata una visita guidata nel Giardino degli Olivi,
per conoscere la storia e le differenti specie.
Buona Giornata e Buon Divertimento!

sabato 31 marzo 2018

Cavatelli Fatti in Casa alle Cime di Rape - Menù delle Feste

I Cavatelli o Cavatielli alla Cilentana o Gnocchi senza Patate, sono  per Ricette e Salute un prelibatezza regionale ed un piatto salutare, giacché non prevedono le uova.
E' il piatto tipico della domenica e quella di Pasqua ci sembra un'ottima giornata per la preparazione della pasta fatta a mano. Oggi il condimento è quello delle verdure d'Inverno, le Cime di Rape che ancora si possono raccogliere nell'orto a causa del perdurare del freddo, nonostante siamo già a Primavera.

Ecco qua dunque la ricetta tradizionale, che s'impara guardando le mamme e le nonne...

Cavatielli alle Cime di Rape
Ingredienti per 4 persone

400 gr di farina di semola di grano duro
200 gr circa di acqua calda
500 gr di Cime di Rape
15 gr di alici sott'olio
Olio Evo
Aglio
Peperoncino
Sale

Su di una spianatoia mettete la farina a fontana, aggiungete un pizzico di sale e l'acqua poco alla volta. Impastate regolandovi con l'acqua per ottenere un impasto liscio e morbido.
La consistenza della pasta è molto importante per poterla cavare con le dita, quindi non deve essere né troppo dura, né troppa appiccicosa.

Lasciate riposare l'impasto per 10/15 minuti coperto con un tovagliolo.

Tagliate la pasta in piccoli pani che allungherete con le mani in serpentelli alti 1 cm. Con un coltello tagliate dei cilindretti lunghi 2 cm circa.
Infarinateli e con due dita unite scavateli formando degli gnocchi.


Metteteli a riposare su di una tovaglia e fateli asciugare per 10'.
In una padella ripassate la verdura già lessata con aglio e peperoncino. Aggiungete le alici sott'olio che farete a pezzetti.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela e versatela nella padella con la verdura. Rimestate e fate insaporire a fuoco basso.


Servite nei piatti ed aggiungete un filo di olio a crudo.


Ecco fatto...

Buon Appetito e Buona Pasqua!


sabato 3 marzo 2018

Biscottoni ai Cereali e Cioccolato Fondente

Per Ricette e Salute la domenica pomeriggio è un buon giorno per preparare dolci e biscotti per la settimana.
Una piccola scorta per una sana colazione, che aiuta ad affrontare la giornata con più sprint ed energia. Questa è la ricetta. Provate!
Biscottoni ai Cereali e Cioccolato

Ingredienti

300 gr di farina 00
150 gr di zucchero
1/3 bicchiere di olio EVO
1/2 bicchiere di acqua minerale
10 gr di lievito in polvere (un cucchiaino da tè raso)
150 gr cioccolato fondente 75%
3 cucchiai da minestra di mix 6 semi bio ( semi di girasole, sesamo, zucca, lino nero e lino dorato, papavero azzurro)
un pizzico di sale

Mescolate la farina con lo zucchero.  Disponete la farina così composta a fontana, e nel mezzo versate l'olio. Aggiungete i semi ed il cioccolato tagliato a piccole scaglie.



Mescolate con una forchetta. Lentamente aggiungete l'acqua, il sale e per ultimo il lievito per dolci. Lavorate l'impasto e formate un panetto morbido ma consistente. Tagliate l'impasto in tanti cilendretti e con un timbro formate i biscotti. E' importante che tutti abbiano lo stesso peso e lo stesso spessore, in modo che la cottura sia uniforme. 
Se non avete uno stampino tirate una sfoglia alta circa 1 cm e tagliate con un taglia biscotti. In questo caso infarinate la superficie di lavoro,    perché la pasta tende ad attaccarsi al piano, all'occorrenza per staccarli potete usare anche una spatola. 
  Poggiate un foglio di carta forno su di una placca e passate in forno preriscaldato a 180° per 15'        circa. Tirate fuori la placca e girate sotto sopra tutti i biscotti. Rimettete in forno per altri 10'. In questo modo, con la doppia cottura i biscotti rimarranno molto croccanti e per lungo tempo. Sfornate e stendete i biscotti su di un telo da cucina a raffreddare, poi ricoprite. 


Buon Appetito! 

Potrebbe interessarvi anche

Cookies alle Nocciole


Biscotti al Cacao


Biscottini di Pasta Frolla senza Burro

giovedì 18 gennaio 2018

La Pinsa Romana - Domus Pinsa

Tornare ad un sano regime alimentare, dopo i numerosi pranzi delle feste non è sempre facile, ma se seguite i suggerimenti di Ricette e Salute, può risultare più semplice, gustoso e piacevole.
La cosa risulta ancora più difficile quando ci troviamo a ricevere o ad incontrarci con gli amici con cui non siamo riusciti a scambiarci gli auguri prima delle feste.

Se il desiderio è quello di una cena informale, la classica pizza ci permette di passare una serata in compagnia senza troppo impegno economico, però vi consigliamo di provare una sana alternativa, ovverosia la squisita
Pinsa Romana
La particolarità e le differenze tra la Pizza e la Pinsa sta nella farina, nella lievitazione e nella cottura.
L’impasto della Pinsa é preparato con tre tipi di farina:
Frumento
Riso
Soia
Si utilizza la pasta madre per la lievitazione che è molto lunga, dalle 24 alle 120h. L'acqua usata nell'impasto è sempre fredda ed anche la massa viene mantenuta ad una temperatura bassa, in modo che la lievitazione sia lenta. In questo modo l'impasto rimane molto morbido ed idratato. Infatti una buona Pinsa deve essere croccante fuori e morbida dentro.

Tutti questi elementi rendono questo alimento molto leggero e digeribile.
Se volete evitare il lungo procedimento, sedervi e degustare la vera Pinsa Romana con un ottimo rapporto qualità prezzo,
in un ambiente giovane ed informale,
ma al contempo avere il piacere di stare nel centro storico di Roma 
andate da
in
Via delle Coppelle, 16/A
Roma

Buon Appetito!

lunedì 1 gennaio 2018

Tavole Imbandite - Pranzo di Capodanno

Per cominciare il Nuovo Anno Ricette e Salute 
vi propone una tavola informale
per un pranzo in campagna.
Il calore di un camino,
le luci calde e rilassanti di un’atmosfe Familiare.
Auguri!