Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



mercoledì 3 ottobre 2012

Biscottini di pasta frolla con farina di Kamut (senza burro)

Oggi ho preparto di nuovo la pasta frolla, ma questa volta mi sono divertita a fare dei biscotti da mangiare a colazione, o per accompagnare il thè. Li ho preparati in modo semplice, con granelli di zucchero e marmellata.  Dunque, se volete la leggerezza e la bontà, questi biscottini fanno al caso vostro, così potrete   sgranocchiarli senza sensi di colpa.

Biscottini di pasta frolla con farina di Kamut (senza burro)


Ingredienti

180 gr di farina di Kamut
120 gr di fecola di patate
150 gr di zucchero
un bicchiere di olio extravergine d’oliva (pari a 100 ml)
un bicchiere di acqua (pari a 100 ml)
un pizzico di sale
10 gr di lievito per dolci
Zucchero a velo
Zucchero a granella

Occorrente

Formine per biscotti
Mattarello per dolci
Carta forno


La base della pasta frolla per i biscottini è la stessa utilizzata per preparare la Crostata di Albicocche. Quindi seguite lo stesso procedimento.
Prendete una ciotola abbastanza capiente e versate la farina di Kamut setacciata. Aggiungete la fecola di patate. Ora versate lo zucchero e mescolate i tre ingredienti. Formate una fontana e nel centro versate l’olio ed il sale. Cominciate a girare con un cucchiaio di legno facendo cadere la farina nell’olio gradatamente in modo che questa si assorba. Lentamente aggiungete l’acqua tiepida, che servirà solo ad aiutarvi ad amalgamare meglio gli ingredienti. Se vedete che già mezzo bicchiere è sufficiente non versate il rimanente. Aggiungete il lievito in polvere setacciandolo.


Poggiate l’impasto su di una spianatoia spolverata di farina e cominciate a lavorare la massa con le mani. Se è troppo appiccicosa aggiungete a pioggia altra farina. L’impasto deve essere soffice. Attenzione a non lavorarlo troppo, perché con il calore delle mani, tende ad allentarsi, inoltre il lievito comincia il suo processo.



Preparate due panetti. Mettete uno dei due panetti a riposo, coperto ed in un posto fresco. Va bene anche il frigorifero, questo per evitare che cominci la lievitazione.
Sulla spianatoia spolverata di farina, mettete l’altro e con il mattarello stendete la pasta, dandole uno spessore di circa un centimetro.
Tagliate con le formine i biscotti.



Con una spatola sollevate i biscotti e poggiateli su di una placca, dove avrete già steso un foglio di carta forno.


Prima di infornare mettete lo zucchero a granella sui biscotti, spingendolo leggermente sulla pasta per evitare che si stacchi e cada. Se vi piace su alcuni potete mettere un poco di marmellata.




Quando avete terminato prendete il secondo panetto e con il coltello tagliate dei pezzi più piccoli. Con le mani preparate dei rotolini spessi cm 1,5 e lunghi cm 10, che poi arrotolate a formare delle ciambelline.  
  



Fate cuocere i biscotti in forno preriscaldato a 180° per 30’ circa. Spegnete il forno e lasciate i biscotti a forno spento per altri 5’. Fate in modo che diventino belli dorati, poi quando saranno freddi, spolverate con un setaccino lo zucchero vanigliato in polvere


 



Buon Appetito!!!