Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



venerdì 6 dicembre 2013

Letture consigliate - Il Libro di Dicembre

Ricette e Salute presenta il libro per il mese di Dicembre, un romanzo che parla di cucina..
Il libro "Alla Tavola di Yasmina. Sette storie e cinquanta ricette di Sicilia al profumo d'Arabia" di Maruzza Loria e Serge Quadruppani (introduzione di Andrea Camilleri) Oscar Mondadori - 2004




Il libro è un viaggio attraverso i profumi ed i sapori della Sicilia e dell'Arabia, i segreti e le antiche ricette palermitane: cannoli, cous-cous di pesce, cassate, caponate di melanzane, granite, e molto altro. 

La storia è ambienta nella Sicilia del 1075, lei è la bellissima e giovane principessa araba Yasmina che, come la Sharazad delle Mille e una Notte, attraverso le sue storie, cerca di salvare la vita del suo amato fratello Omar Ibn Khalid, accusato di alto tradimento verso i normanni e condannato a morte.
Yasmina racconta al conte Ruggero I di Sicilia notte, dopo notte, avvincenti storie e leggende in cui si incrociano personaggi come Giufà, Cola Pesce, Re Artù.
Sette notti, sette storie raccontate e sette cene preparate.
Ogn'una di queste storie illustra il sentimento dell'amore da diversi punti di vista: l'amore materno; l'amore nell'amicizia; l'amor cortese; l'amore per gli animali; l'amor filiale; l'amore tra fratelli e sorelle, fino ad arrivare a quello che tutti cercano, anche il povero Giufà: L'Amore Perfetto.

Le pietanze che lei prepara per il conte, sono legate ai racconti d'amore che gli narra. Così, notte dopo notte, tra un tripudio di profumi, sapori e di parole gustate, si assiste al progressivo innamoramento di Ruggero d'Altavilla per Yasmine.

La settima ed ultima notte: " Essi parlarono a lungo così, senza mangiare. (...)Dibatterono sull'utilità degli ingredienti  e delle proporzioni con le quali comporre un miscuglio ideale che, fondendo a fuoco dolce nella pentola della vita, avrebbe dato l'Amore Perfetto.
Il piacere del cibo era idealizzato, il piacere della carne trattenuto: per tutta la notte, trascurando questi due più grandi piaceri dell'esistenza, le loro bocche si dedicarono esclusivamente a quello della conversazione."

A voi, scoprire se i due riusciranno a trovarlo...


Buona Lettura!