Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



venerdì 19 settembre 2014

Viaggi e Sapori - Tokyo - I Dolci Giapponesi I Parte

Il viaggio di Ricette e Salute è cominciato con una nota dolce.  
Con il termine Wagashi si indica la tradizionale pasticceria giapponese composta da ingredienti vegetali e spesso farciti con pasta di fagioli di soia rossi dolci, gli azuki, oppure con marmellata di fagioli rossi, gli anko, o frutta fresca e marmellata.
In Giappone i dolci che vengono preparati con gli Azuki sono tanti, il più delle volte a base di impasti di riso o farina, con l’Anko come farcitura che spesso viene usato anche come “condimento extra” sul gelato.
L’Anko può essere preparato in due modi, nella versione Koshian, ossia perfettamente amalgamata e omogenea, e nella versione Tsubuan, un po’ più consistente e ruvida, dove si possono ancora distinguere le forme dei piccoli fagioli di soia. Quest’ultima è la tipica farcitura dei Dorayaki, dolce popolarissimo in Giappone che consiste in due frittelle tra le quali viene spalmato appunto l’Anko.



I Dorayaki







Questi dolcini, preparati in diretta in una bottega sulla strada erano caldi, caldi quando li abbiamo mangiati.