Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



giovedì 25 settembre 2014

Cucina Giapponese - Yaki Gyoza 焼き餃子

Ricette e Salute oggi presenta la ricetta dei Gyoza.  La loro origine è cinese, ma è diventato un piatto tipico della cucina giapponese, perché ha conquistato il palato di molti nipponici.
Per noi sono una vera ghiottoneria, ed è per questo, che abbiamo voluto rifarli a casa.
Gli ingredienti sono pochi e di facile reperibilità, ed anche se pur lunga la loro preparazione, la realizzazione è semplice. Selezionando le materie prime, utiliszando come da nostra abitudine solo prodotti di alta qualità, si trasforma in un piatto di cucina sana.

Le quantità degli ingredienti possono variare. I gyoza si possono fare anche con pochissima carne e più verdura, escludere totalmente la carne e trasformarli in un piatto vegetariano, oppure usare solo la carne di manzo o ancora, fare un mix tra manzo e maiale.

La ricetta s'intende per 2 persone, cioè 30 gyoza.

yaki gyoza 焼き餃子


Ingredienti per la pasta

1 bicchiere di farina tipo 00
1 bicchiere di farina tipo 0
100 ml di acqua calda
2 cucchiaini da caffè di sale

Ingredienti per il ripieno
150 gr carne trita di maiale
¼ cavolo verza
80 gr di porro
10 gr di zenzero
1 spicchio di aglio
salsa di soia
sale
pepe
zucchero


Cominciate ad impastare la farina aggiungendo poco alla volta l'acqua calda, mescolando bene con un cucchiaio di legno. Quando l'impasto prende consistenza, spostatelo sopra la spianatoia e lavoratelo fino a renderlo morbido.
Quando è pronto copritelo con un panno, lasciate riposare circa un quarto d'ora e nel frattempo preparate il ripieno.
Tagliate il cavolo verza, lavatelo, fatelo a striscioline sottili e scottatelo. Strizzatelo ed asciugatelo bene con un canovaccio da cucina, poi fate la stessa cosa con il porro. Prendete la carne macinata e passatela con il minipiner per omogeneizzarla e renderla cremoso. A questo punto unite tutti gli ingredienti,  aggiungete, la verza, il porro, il sale, il pepe, la soia e lo zenzero e l’aglio sminuzzato. Amalgamate bene il tutto.
Ora stendete la pasta con un o spessore di circa 3 mm e con uno stampino per i ravioli o con un bicchiere dal diametro di 6-8 cm tagliate dei dischi.
Avvolgere il ripieno nella pasta:
Prendete nel palmo della mano una forma di pasta alla volta  e poggiate nel centro il ripieno nel centro della pasta, avendo cura di lasciare il bordo libero. Chiudete il raviolo con cura ed aiutatevi poi con una forchetta per sigillare i bordi. E' molto importante che sia ben chiuso.

Seguite ora il procedimento per la cottura dei Gyoza alla piastra, in giappone i gyoza sono cucinati proprio sulla piastra.
Fate bollire abbondante acqua in una pentola grande senza il sale, quando l'acqua è in ebollizione, lentamente calate i gyoza uno alla volta. Quando saliranno in superficie raccoglieteli con una paletta, scolateli bene e passateli su di una piastra preriscaldata, cosparsa di sale per non farli attaccare, oppure leggermente unta con olio, ma attenti agli schizzi dell'acqua a contatto con l'olio. In alternativa alla piastra potete usare una padella antiaderente. Non girateli, ma lasciate che solo un lato sia rosolato.
Servite su di un piatto, ed a tavola, accompagnate con un condimento di salsa di soia e aceto in parti 3a1.
Buon Appetito.