Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



giovedì 16 agosto 2012

Pizzoccheri leggeri, con verdura e ortaggi



Pizzoccheri leggeri, con verdura e ortaggi

Ingredienti per una persona (per ogni persona in più aumentare di un’unità la dose)

300 gr di bieta
80 gr di pizzoccheri valtellinesi
20 gr di Parmigiano Reggiano
20 gr di Grana Padano fresco
una patata piccola
una carota media
uno scalogno
un pomodoro rosso a grappolo
olio extravergine d’oliva
sale


Per la realizzazione di questa ricetta dovrete cominciare con la preparazione della bieta. Lavate e lessate in acqua salata la verdura. Nel frattempo prendete la patata, sbucciatela e fatela a rondelle spesse circa mezzo centimetro. Poi sbucciate con il pelapatate la carota e tagliatela a rondelle fine e poi tagliate le rondelle in due. Tritate lo scalogno. Per lavorare meglio quando affettate e tritate i vari ingredienti vi consiglio di poggiarvi su di un tagliere abbastanza ampio, in questo modo potrete lavorare agevolmente ed in completa sicurezza.



Nel frattempo scolate la verdura, che non necessita una lunga cottura, avendo cura di raccogliere un bicchiere dell’acqua di bollitura. Fatela raffreddare, strizzatela un poco con le mani e fatene un panetto in modo che possiate poi tagliarla.
Ora tagliate a fette il pomodoro rosso ed anche il Grana Padana.
A questo punto mettete in una casseruola di medie dimensioni 1 litro d’acqua, dove avrete aggiunto anche quella della cottura della verdura che avevate messo da parte. Il quantitativo d’acqua per la cottura dei pizzoccheri è importante, perchè questo tipo di pasta ha una cottura lenta ed altrimenti non cuoce bene, ma al contempo troppa acqua slava i sapori delle verdure e la pasta non si insaporisce bene.
Appena bolle aggiungete la patata, la carota, lo scalogno, la bieta e per ultimi i pizzoccheri. Fate andare la cottura a fuoco lento per circa 20’. A metà cottura controllate ed aggiustate, se occorre, di sale.



La pasta deve rimanere al dente, ma non cruda e quando sarà cotta al punto giusto raccoglietela con una paletta traforata in modo che, possiate raccogliere tutta la pasta e le verdure, lasciando il brodo  di cottura nella pentola. Non gettatelo, perché è buono per un altro piatto da preparare il giorno dopo.
Mettete la pasta su di un piatto piano ed aggiungete a filo l’olio extravergine.



 Aggiungete il pomodoro fresco tagliato a pezzi, il Grana Padano a fette ed il Parmigiano grattugiato.






Buon Appetito!