Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



mercoledì 20 giugno 2012

Oggi è il grande giorno! Cominciamo con la prima ricetta. Una ricetta per preparare delle zucchine ripiene senza uova e senza olio di cottura.

Zucchine tonde ripiene di carne e crema di carote al profumo di menta (senza uova)

Ingredienti (per una persona)

Due zucchine tonde di media grandezza
uno scalogno
una carota
una patata media o due piccole
tre etti di carne macinata
parmigiano
sale
olio extravergine di oliva
semi di girasole
menta




Prendete due belle zucchine tonde della stessa misura. Tagliate la testa che servirà per fare un cappelletto, proprio come si fa per i pomodori al riso. Svuotate il dentro con lo svuota zuchine, lasciando un buon strato di giallo per non rendere il bordo troppo sottile, perchè altrimenti durante la cottura si romperà ed uscirà tutto il ripieno.




Raccogliete la polpa e mettetela nella casseruola insieme a mezzo scalogno tritato finemente. Cominciate a cuocere aggiungendo un poco di sale. Coprite con un coperchio per completare la cottura, senza aggiungere olio. Il fuoco dovrà essere moderato, perchè dovrà cuocere lentamente con la sua acqua di cottura. Quando sarà ormai evaporato ogni liquido, aggiungete la crema di carote, ottenuta dalla cottura di una bella corota fresca cotta a vapore e passata al frullatore. Contrallare il sale e lasciare raffreddare.




Prendete la carne macinata, siate attenti a farvi dare un trito bello magro, e mettetela in una terrina. Aggiungete le patate schiacciate, il parmigiano e la salsa di zucchine e carote, lasciandone un cucchiaio che servirà per il fondo di cottura.




Riempite le zucchine con la carne e chiudetele con il loro coperchio che avevate messo da parte precedentemente.
Poggiate le zucchine in una pirofila da forno. Aggiungete un poco di acqua sul fondo ed un cucchiaio di crema di carote e zucchine. Spolverate con un pizzico di sale.




Per la cottura potete scegliere il forno tradizionale o quello a micronde. Per il tempo di cottura regolatevi in base al vostro forno, che sicuramente conoscete bene e sapete come cuoce. L'unica accortezza che vi consiglio di avere e quella di scegliere una temperatura moderata, in quanto una cottura lenta è preferibile. In questo modo potrete evitare che le zucchine si spacchino ed esca il ripieno, oppure che il fondo di cottura si asciughi e le zucchine si brucino.
Nel forno tradizionale, durante la cottura, potrete coprire la pirofila con un foglio di alluminio, se vedete che il liquido è poco.

A cottura ultimata mettete le zucchine su di un bel piatto piano. Versate a filo l'olio extravergine, guarnite con tanti semini di girasole ed una spolverata di menta su tutto il piatto.


Ai miei ospiti la ricetta è piaciuta moltissimo, perchè aveva un sapore fresco e delicato. Dunque anche per chì non ha problemi di alimentazione risulta un piatto gradevole al palato anche se a basso contenuto di grassi.
Per due basterà raddoppiare le quantità e così di seguito.

Buon Appetito!!!

7 commenti:

  1. buone, sembrano proprio buone. Soprattutto piace il nuovo approccio alla cucina, le proverò appena possibile. (descrizione puntuale e ben documentata). Spero presto di illustrarti una nuova ricetta che sto affinando 'in linea' con il tuo gusto. ti chiederò un parere. ciao

    RispondiElimina
  2. Il primo commento, che emozione!

    Grazie, grazie...Sono entusiasta e confesso..Sorpresa! Sapere che qualcuno abbia letto le mie ricette e voglia provarle!!! Il pensiero che non sono sola in questo mio scrivere mi fa molto piacere. Quando vorrai mandarmi la tua ricetta sarò felice di leggerla e commentarla con te.
    Un saluto

    RispondiElimina
  3. Ciao Stefania. Nel week end non ho avuto modo di provare la tua ricetta, troppi invitati, ho invece avuto modo di riprovare la mia ricetta per condire la pasta: provo a presentartela. Trita alcuni gherigli di noci e mettili da parte. Fai soffriggere (pochissimo) in un contenitore medio, dello scalogno con pezzettini di prosciutto crudo. In un altro contenitore trita con il frullino 2-3 carote e circa 2 etti di rughetta e man mano aggiungi del latte e pane grattato quanto basta per rendere il tutto cremoso. Metti il trito nel soffritto e riscalda il tutto a bassissima temperatura e se necessario continua ad aggiungere latte o pane grattato aggiustando di sale. Una volta condita la pasta aggiungo i gherigli. La ritengo una ricetta semplice e sicuramente da perfezionare. Spero originale perchè non mi sembra di aver mai letto qualcosa del genere (nel caso sono in buona fede). Attendo i tuoi commenti e apprezzati suggerimenti. Un saluto Andrias

    RispondiElimina
  4. Ho provato la tua ricetta seguendo alla lettera i tuoi consigli (compresa la cottura con la stagnola in forno tradizionale). Ho ottentuo un ottimo risultato e i complimenti dalla famiglia. La difficoltà è stata reperire i semini di girasole, che tra l'altro non conoscevo. Grazie! Andreina

    RispondiElimina
  5. Grazie a te Andreina! Sono contenta che vi sia piaciuta!
    In merito alla tua ricetta che ho letto con piacere, mi sembra davvero interessante e penso anch’io originale. Credo sia davvero buona e sicuramente i tuoi ospiti l’avranno apprezzata.
    La proverò anch’io, magari con qualche variante, perché la mia scelta culinaria come ricorderai, prevede alcune ristrettezze. Potrei eliminare il latte e proverei ad aggiungere il prosciutto e l'olio a fine cottura. Il prosciutto lo proponi cotto o crudo?

    Un salutone

    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. personalmente preferisco il crudo... mi dispiace per il latte, ma non saprei come sostituirlo per rendere il trito cremoso. se riesci a provare fammi sapere, intanto mi 'studio' le nuove ricette.
      ciao
      Andreina

      Elimina
  6. al posto del latte potreste usare derivati dalla soia come il latte di soya o la panna di soia

    belle ricette complimenti

    RispondiElimina