Segui @cucinasano

Chi siamo

Il nostro scopo, la nostra filosofia è quella di una
cucina sana e al contempo buona, gustosa, saporita.
Una cucina, che rispetti
le necessità, di chi desidera seguire un regime alimentare attento alla quantità
di grassi.

Le nostre ricette non contengono uova, latte e tutti i suoi derivati. Non ci sono fritti e soffritti. Le carni non sono sfumate con il vino. Solo olio extravergine a crudo.



venerdì 20 luglio 2012

Orecchiette fresche alla crema di cime di rapa

Questa ricetta che ho preparato, è una variante light della più classica e gustosa ricetta delle orecchiette alle cime di rape. Lo scopo di questa trasformazione è ovviamente quello di cercare una maggiore digeribilità per questo piatto, che anche se molto buono, ora ahimè mi crea qualche problema. I broccoletti ripassati in padella con olio, aglio e peperoncino, così come la pasta che deve essere finita di cuocere in padella con il condimento, non vanno bene per il mio povero fegato. Di solito, ovverosia quando stavo bene, il piatto risultava si un po’ impegnativo, ma siccome ne sono sempre stata ghiotta,  provvedevo a crearmi un’attività postprandiale che mi permettesse di aiutare la digestione.
Quindi eccoci qui con la trasformazione più leggera che mi sono potuta concedere di questo famoso piatto regionale. Spero che nessuno se ne abbia a male, ma giuro che è stata l’arte della sopravvivenza, la ribellione a quattro mesi di pasta in bianco che mi ha spinto a fare questo di un piatto tipico pugliese che è già perfetto così com’è.
Comunque vi invito a provare questa versione, non è male davvero, fresca, semplice e buona. Consigliata come ricetta estiva.

Orecchiette fresche alla crema di cime di rape

Ricetta per una persona (per ogni persona in più aumentare di un’unità la dose)


80 gr di orecchiette fresche
300 gr di cime di rape
Sale
Olio extra vergine d’oliva
Aglio
Grana Padano fresco
Parmigiano Reggiano di media stagionatura

Prendete la verdura e dopo averla lavata con cura, la lessate in abbondante acqua salata. A fine cottura ritirate la verdura dalla pentola senza gettare l’acqua che servirà per cuocere la pasta. Scolate completamente l’acqua della verdura premendo con una forchetta e lasciate raffreddare. Quando la verdura sarà fredda mettetela nel bicchiere del mixer e frullate per qualche minuto.
Versare in una ciotola la crema così ottenuta, aggiungete un spicchio d’aglio tagliato in due ed un cucchiaio di olio extravergine. Lasciate che la crema riposi una mezz’ora e si insaporisca con l’olio e l’aglio.



Nel frattempo tagliare il Grana Padano in sottili fettine con l’apposito coltello, mentre grattate il Parmigiano. Portate ad ebollizione nuovamente l’acqua di cottura della verdura e versate la pasta. Quando questa sarà cotta scolatela, mettetela in un piatto piano, versate sopra al centro la crema di verdura fredda, dopo aver avuto cura di togliere lo spicchio d’aglio. Versate a filo ancora due cucchiai di olio extravergine, spolverate con il Parmigiano, disponete sopra a raggiera le sfoglie di Grana.




Buon Appetito